Bonus e detrazioni fiscali

Bonus 65% - sconto in fattura 

La normativa vigente offre la possibilità all'utente finale di usufruire dello sconto in fattura per interventi di riqualificazione energetica.
Gli utenti finali possono optare infatti per un contributo di pari ammontare alla detrazione spettante per gli interventi effettuati sotto forma di sconto in fattura. Tale sconto potrà essere quindi anticipato dal fornitore che ha eseguito gli interventi. Lo sconto in fattura è usufruibile sia dai proprietari di singole unità immobiliari che dagli amministratori di condominio per i lavori da svolgere sull’intero edificio.
Per usufruire dello sconto in fattura del 65% è necessario che 
l’acquisto della caldaia (o delle fatture degli altri interventi oggetto degli ecobonus) avvenga entro dicembre 2021. 

Facciamo un esempio di sconto in fattura 65% :
Presupponiamo che l’impianto, comprensivo dell’installazione, costa 2970,00 € compreso IVA (circa 1.300.00 € costo caldaia + circa 700 € di beni accessori + circa 700 € di posa in opera + I.V.A. agevolata al 10% essendo che  il valore dell’impianto è inferiore al 50% della spesa complessiva)  con lo sconto applicato del 65%  sia ha un ribasso in fattura di 1930, 50 €. Dunque il costo che dovrà sostenere il cliente per tutti i lavori sarà di solo 1039,50 €

I nostri uffici sono a disposzioni per informazioni e sopralluoghi gratuiti in merito allo sconto in fattura 65% 
Email info@ciatric.com
Telefono 0825666061

Bonus 50%

I contribuenti che eseguono interventi di ristrutturazione o riqualificazione energetica degli edifici esistenti, possono accedere ad una detrazione delle spese sostenute dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) o dall’imposta sul reddito delle società (Ires), il cosiddetto Ecobonus.

L’importo da portare in detrazione comprende sia i costi per i lavori relativi all’intervento, sia quelli per le prestazioni professionali necessarie per realizzare l’intervento stesso.

Nello specifico il bonus casa prevede una detrazione pari al 50% delle spese sostenute,  può essere fruito su tutte le unità residenziali categorie catastali A1, A2, A3, A4, A5, A6, A7, A8, A9, A11. Quindi sono esclusi: gli uffici, i negozi, i laboratori, le industrie ecc. In particolare gli interventi previsti sono  : 

Spostamento/ demolizione / realizzazione di muri, portanti e non portanti
Apertura, chiusura, spostamento o allargamento di porte e infissi, cerchiature
Rifacimento degli impianti elettrico, idrico, gas cucina, di riscaldamento, di condizionamento / climatizzazione, antintrusione (telecamere e videosorveglianza), fognario, citofonico
Installazione di pannelli fotovoltaici
Frazionamento, accorpamento o cambio di destinazione d'uso
Sostituzione della caldaie a condensazione
Rifacimento solaio o tetto, o rimozione amianto dalla copertura
Realizzazione ascensore o scale
Rifacimento bagno
Abbattimento barriere architettoniche: ad esempio l'installazione di montascale o rampe
Costruzione balconi e terrazze
Realizzazione nuovo vespaio aeratoSono esclusi dal bonus gli interventi effettuati su immobili di nuova costruzione e la realizzazione di nuove piscine interrate.

Ecobonus

L’ecobonus 2022 consente ai contribuenti di beneficiare di sconti fiscali per i lavori che puntano a migliorare le prestazioni energetiche degli immobili esistenti. Dopo l’introduzione del superbonus del 110 per cento, è bene specificare che resta in vigore anche l’ecobonus al 65 o al 50 per cento, senza modifiche in merito alle spese ammesse in detrazione, ai lavori inclusi e ai limiti da rispettare.


Conto Termico

Il Conto Termico 2.0 è un incentivo erogato con un pagamento diretto da parte del GSE (Gestore Servizi Energetici).

Non è una detrazione fiscale bensì un rimborso erogato in un'unica soluzione per contributo minore o uguale a € 5.000,00
L'impegno di spesa per il 2021 ammonta complessivamente a 272 milioni di euro ed è diretto per circa 155 milioni di euro ad interventi realizzati da privati e per circa 117 milioni di euro ad interventi realizzati dalla PA, di cui 50 milioni di euro mediante prenotazione. I tre importi di incentivi impegnati rientrano nei limiti di spesa annui previsti per privati, PA e prenotazioni, rispettivamente pari a 700, 200 e 100 milioni di euro.
Puoi accedere al Conto Termico 2.0 se sei: UN PRIVATO che sostituisce un apparecchio a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa (legna o pellet).
UN'AZIENDA AGRICOLA che installa un apparecchio a biomassa nuovo (anche non in sostituzione) o sostituisce un apparecchio a GPL con uno a biomassa ad alta efficienza, in una zona non metanizzata.


Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

Facebook

Il nostro sito Web ti consente di apprezzare o condividere i suoi contenuti sul social network Facebook. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Facebook: https://www.facebook.com/policy/cookies/

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Skype

Il nostro sito Web ti consente di condividere i suoi contenuti sul social network Skype. Attivandolo e utilizzandolo, si accettano le Condizioni per i consumatori di Skype: https://www.skype.com/it/legal/

PInterest

Il nostro sito Web ti consente di condividere i suoi contenuti sul social network PInterest. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di PInterest: https://policy.pinterest.com/it/privacy-policy/